NoieMariaMontessori

Maria Montessori a casa nostra

Attività proposte

Lascia un commento

Non capita tanto spesso di metterci a “lavorare” insieme con materiali montessori, in realtà capita di rado anche che si metta da sola a giocarci. Da qualche tempo, da quando ha compiuto tre anni più o meno, il gioco preferito di Em. è “fare finta di…” con bambole o senza, in realtà con qualsiasi oggetto le capiti a tiro. Quando vuole giocare con me o con suo papà le sue richieste sono soprattutto: ” curiamo la bambola?” ” facciamo finta che tu sei…e io sono…”e ultimamente ama molto giocare a fare finta di avere un negozio, lei ama stare alla cassa e io devo comprare tutto quello che mi viene in mente…decine di volte al giorno…!

L’altro giorno ho provato a proporle questa attività con le puntine e una lavagna di sughero che ho inserito in camera sua da qualche tempo. Abbiamo fatto insieme alcune forme geometriche utilizzando gli elastici, soprattutto abbiamo fatto degli esagoni e le è piaciuto molto il fatto di aver costruito un esagono, dentro un altro esagono, dentro un altro esagono…
Poi abbiamo scoperto insieme che gli elastici suonano, come fossero corde di una chitarra e ogni elastico emette un suono diverso a seconda di quanto è teso.

Gioco con elastici e puntine su lavagna di sighero

Abbiamo costruito delle forme geometriche e poi fatto suonare gli elastici!

Giochi con lettere smerigliate

Lettere smerigliate da abbinare ad un’immagine

Giochi con lettere smerigliate

Gioco a carte con lettere smerigliate

Una volta esaurito l’interesse per il gioco con gli elastici, mi è venuto in mente di coinvolgerla con le lettere smerigliate: ho utilizzato queste carte comprate insieme a delle carte disegnate. Ad ogni lettera corrisponde un disegno, ma essendo francesi possiamo utilizzarne solo alcune: c come casa, a come albero, s come sole, g come gelato.
In un vassoio ho messo da un lato le lettere e di fianco le carte disegnate da abbinare.
Per coinvolgerla ho pensato di giocare a carte con lei. Siccome vede spesso un gruppo di signori che giocano a carte in un circolo, ho catturato la sua attenzione. Io mettevo giù una lettera, lei doveva mettere giù la carta corrispondente e così via…

Dopo poco mi ha detto ” facciamo che tu sei la signora che viene a comprare e sto alla cassa..”!

È ancora presto per le lettere…

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...