NoieMariaMontessori

Maria Montessori a casa nostra

Il gioco

5 commenti

Alla parola gioco solitamente viene attribuito il significato di passatempo, come fosse un ‘attività fine a se stessa, quasi inutile. Invece per il bambino il gioco è un vero e proprio lavoro. Gli serve per crescere, scoprire, formarsi, comprendere.
Proporre al bambino gli oggetti giusti per la fase di crescita che sta vivendo, diventa quindi fondamentale.
Quando il bambino piccolo porta ogni cosa che prende alla bocca, lo fa per conoscerla, perché la sua vista ancora non è tanto sviluppata da permettergli di studiare bene cosa ha in mano. Invece, attraverso la lingua, riceve molte informazioni sugli oggetti: è un modo per studiarli. Non bisogna impedirgli di farlo, sarebbe un grave ostacolo al suo sviluppo.
Non c’e da preoccuparsi troppo se mette tutto in bocca, perché il contatto quotidiano con germi e batteri permette lo sviluppo delle difese immunitarie. Ovviamente è bene tenere tutto pulito, ma non certo disinfettato.
In questo periodo di scoperta, il bambino ha bisogno di conoscere più oggetti di varie forme, consistenze e colori. Tutte le informazioni che riceve ed elabora entrando in contatto con una varietà di oggetti da manipolare e succhiare, aiutano lo sviluppo del suo cervello.
Ad un certo punto inizia ad esplorare con le mani e questa fase noi dobbiamo agevolarla.
A questo scopo, una psicologa inglese ha ideato il “cestino dei tesori”: si tratta di un cestino non molto grande contenente alcuni oggetti di uso comune, quelli che si trovano in casa abitualmente. Va offerto al bambino nell’eta’ in cui inizia a stare seduto da solo, non deve contenere più di 8 oggetti diversi, non devono essere giocattoli, e meglio se sono per lo più di materiali naturali.
Io ho già proposto un piccolo cestino dei tesori a Em. anche se non sta ancora seduta. Ho pensato che potesse apprezzarlo comunque, e infatti…lo adora! Si concentra per molto tempo, lo svuota tutto oppure sceglie l’oggetto preferito in quel momento e lo ciuccia. E poi vuole che io le rimetta tutto di nuovo dentro per ricominciare.

L’adulto può agevolare oppure ostacolare il normale sviluppo del bambino, questo vale anche e soprattutto parlando di gioco. Il bambino, che ha una grande capacità di concentrarsi mentre svolge un’attività adeguata alle sue capacità, dovrebbe essere lasciato in pace mentre gioca. L’adulto che interviene spesso dicendo bravo o facendo vedere come si deve fare o commentando, sta interrompendo l’attività di un bambino che sarà poi un ragazzo e un adulto incapace di concentrarsi su qualcosa, a scuola come nel lavoro.
Il compito dell’adulto dovrebbe invece essere quello di preparare l’ambiente adatto, osservare il bambino per capire cosa gli necessita nella fase che sta vivendo e proporre di conseguenza attività e giochi, facendo vedere inizialmente come funzionano, come si usano, perché il bambino capisca il senso e lo scopo delle attività proposte. Ma poi gli si lascia lo spazio per fare come desidera, con i propri tempi, sbagliare tutte le volte che vuole o anche inventare diversi modi di utilizzare il materiale che ha a disposizione.
La presenza dell’adulto è tranquillizzante e il bambino la vuole sentire, ma deve essere discreta e rispettosa. Al bambino basta vedere un sorriso ogni volta che cerca lo sguardo dell’adulto.
I materiali montessori sono sempre concepiti in modo che possa essere il bambino stesso ad accorgersi, giocando, di averne sbagliato l’utilizzo. Pertanto l’adulto è soltanto un tramite tra il materiale e il bambino.
Il bambino ha bisogno di potersi concentrare su una cosa alla volta, per questo nel suo ambiente deve trovare poche cose, utili e semplici, adatte alla sua età.

Quando l’ambiente è preparato nel modo giusto, i materiali e i giochi sono quelli adatti, al bambino viene data piena libertà di esplorare e gli si permette di crescere sicuro e felice.

Libri
Una casa a misura di bambino
G. Honegger Fresco
S. Honegger Chiari

Annunci

5 thoughts on “Il gioco

  1. complimenti x il blog!Ho una bimba di 8 mesi e 1/2 e leggendoti mi scopro "montessoriana" naturale, condivido il tuo approccio al 100%!!!!Spero di poter continuare a leggerti!Annarita

  2. Grazie! Mi fa tanto piacere leggere i commenti, spero che passerai di nuovo di qui per lasciare una tua testimonianza!

  3. Ciao, complimenti per questo blog! Ho una bimba di 13 mesi e mi sto interessando al metodo montessoriano. L'ho avvicinato casualmente, perchè Cecilia (mia figlia), si rifiutava di dormire nel lettino con le sbarre, così ho deciso di prepararle un lettino a terra con cose morbide e tappeti. E poi, facendo qualche ricerca su internet, ho scoperto che un giaciglio fatto così rispondeva alla filosofia montessoriana. Così le ho preparato anche una scatola dei tesori che lei apprezza molto.Ora vorrei leggere un po' Maria Montessori direttamente: tu da cosa mi consigli di partire (considerata anche l'età di mia figlia?).Grazie! Barbara

  4. Ciao Barbara, grazie e complimenti a te per aver ascoltato e compreso le necessità di tua figlia e per aver cercato qualcosa di diverso per lei!Per i libri, potresti cominciare con "Educare alla libertà" e poi "Il segreto dell'infanzia" di Maria Montessori. Invece un testo pratico e molto utile è quello di Tim Seldin "I bambini hanno bisogno di fiducia". Un altro testo facile e comprensibile e pratico è anche quello di Terry Malloy "Montessori e il vostro bambino". Poi di Grazia Honegger Fresco "Una casa a misura di bambino". Buona lettura e fammi sapere se trovi altri spunti interessanti per applicare il metodo in casa. Se può interessarti ho aperto un gruppo facebook di mamme e papà montessoriani, per scambiare idee, suggerimenti, dubbi http://www.facebook.com/#!/groups/mammemontessoriane/

  5. Grazie! Mi iscriverò subito al gruppo e ti farò sapere delle mie letture. Appena riesco ti posto la foto del nostro spazio-letto, se ti può interessare. A prestoBarbara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...